sabato 19 luglio 2014

L'importanza dell'essere genitori.


Oggi con voi vorrei affrontare questo tema molto delicato, quanto importante. Noi esseri umani ci rendiamo davvero conto di quanto sia importante essere dei genitori?
Generare e dare alla luce una nuova vita, un nuovo individuo, una possibilità per il Tutto di manifestare la sua gloria, un'opportunità per il futuro della nostra specie. Davvero essere genitori è un incarico sacro.
Ma... c'è un ma in tutto questo.

Affinché tutte queste condizioni possano verificarsi, è necessario che i genitori siano presenti e attivi nella vita del proprio figlio. Che lo aiutino a crescere in modo sano ed equilibrato, che lo educhino con il loro esempio, che lo aiutino a percorrere la sua strada insegnandogli anche a cavarsela da solo e ad essere indipendente, facendosi da parte e lasciandolo decidere da se quando viene il momento.

Ma tutto ciò da solo non basta, per essere dei bravi genitori occorre anche molto amore.
Non quel tipo di amore debole, sdolcinato, buonista, guidato dai sensi di colpa e fine a se stesso... da tirare fuori solo quando fa comodo, ma un amore vero, puro e incondizionato in grado di comprendere e perdonare gli errori dei figli senza giudicarli o farli sentire in colpa o addirittura sbagliati. Quel tipo di amore che istruisce e fa sentire un figlio amato e accettato qualunque cosa egli faccia e in qualunque modo egli sia.
Solo così infatti si possono verificare delle condizioni adatte per una crescita sana ed equilibrata. E questa cosa non è solo per i bambini, anche i rapporti fra adulti dovrebbero basarsi su questo.
Tutti i genitori sono naturalmente portati a provare questo tipo di amore, perché è una componente essenziale della vita. Ma allora perché assistiamo a tutti quei fatti di cronaca e vediamo sempre più bambini e ragazzi crescere in modo scapestrato e disordinato, quasi come se fossero abbandonati a loro stessi?
Al giorno d'oggi abbiamo sempre più bambini e adolescenti insicuri, incapaci di badare a loro stessi, violenti, infantili, prepotenti, viziati, irresponsabili e chi più ne ha più ne metta.

E' vero, l'amore per i figli è un qualcosa di naturale, il problema è che molto spesso i genitori invece di ascoltare questa loro natura innata preferiscono affidarsi a consigli di parenti e amici o addirittura scelgono di educare il proprio figlio seguendo un modello ideale dettato dalla società o un modello ideale basato sulle proprie aspettative.
Spesso i genitori sono troppo indaffarati e occupati a pensare ad altro per occuparsi dei figli.
Ecco che abbiamo così le baby sitter, i figli vengono abbandonati da nonni o parenti o addirittura vengono lasciati in istituti o strutture varie, perché i genitori "non hanno tempo di occuparsene".
Complice anche la società, di cui noi tutti siamo schiavi, che ci spinge o comportarci inconsapevolmente in questo modo. Ad esempio pensiamo a famiglie in cui entrambi i genitori lavorano e i figli passano la maggior parte del loro tempo da parenti o con estranei alla famiglia.
In nome della carriera o del successo personale, le persone tendono a dimenticare in fretta il loro ruolo di genitori. Spesso fare figli è solo un modo per "emergere" nella società, infatti le coppie che non hanno figli diventano automaticamente "sposini di serie B". Troppo spesso si fanno figli solo per puro egoismo, solo per soddisfare se stessi.
I figli a volte vengono considerati alla stregua di trofei, da mostrare alle amiche e ai parenti, vantandosene quasi come a dire: "Avete visto? Ho avuto un figlio, anche io ho fatto qualcosa di buono nella vita!"
Il problema è che quasi sempre questo tipo di mamme non sono totalmente consapevoli delle responsabilità che comporta l'essere un genitore. Non stai giocando con una bambola, avere un figlio non è come comprare un giocattolo nuovo, non è un traguardo da raggiungere a tutti i costi. E' un individuo, un essere vivente e come tale deve essere rispettato.
Poi abbiamo genitori che litigano, si separano, divorziano... sono talmente tanto intenti a litigare e ad odiarsi che non riescono nemmeno a pensare al bene dei propri figli, o a capire i loro sentimenti.


Forse a proposito di tutto questo abbiamo ancora molto da imparare, anche dai nostri fratelli più piccoli. Potrebbe esser interessante vedere come gli animali si prendono cura dei propri cuccioli per farci un idea di come molto spesso nella nostra vita mettiamo al primo posto cose di poco conto, trascurando invece il nostro dovere di genitori.
Per noi esseri umani, l'essere genitori di un figlio è un impegno che occupa la maggior parte della nostra vita. Per molti animali i figli crescono in fretta e impiegano poco tempo a diventare indipendenti e questo facilita molto il loro compito. Ma avere dei figli per noi esseri umani è diventato un qualcosa che porta via un sacco di tempo e di energie, per questo secondo me è importante che ci si pensi bene sopra prima di avere dei figli e, nel caso si decida di averne, ci si impegni a fondo per la loro cura e la loro crescita sia fisica che psichica. Niente deve venire prima di questo. Ed è certamente uno sforzo titanico se pensiamo che dovremmo farlo per 20 anni e oltre della nostra vita.

Per finire... bisogna anche fare i conti con il nostro istinto che ci spinge a riprodurci, ma ormai è una cosa che si deve fare. Stiamo diventando troppi su questo pianeta e davvero il nostro riprodurci sta diventando sempre più superfluo e dannoso per il pianeta in cui viviamo. D' altro canto è un dato di fatto che al giorno d'oggi si fanno fin troppi figli con genitori che molto spesso non sono competenti, e la cosa non riguarda purtroppo solo i paesi più poveri.
Siamo fin troppi su questo pianeta, se poi ci mettiamo tutti a fare figli senza prendercene la responsabilità dove andremo a finire?
Ho già affrontato altre volte il tema della sovrappopolazione, a tal proposito vedi qui.

Quindi mi rivolgo a voi: se davvero volete un cambiamento non aspettatevi che il buonsenso venga calato dall'alto. Siate voi il cambiamento. Essere genitori è una missione molto importante, cerchiamo di farlo con impegno e non tanto per fare. Se non siete tagliati o volete fare carriera fate un piacere all'umanità: Non fate figli !! Avete tutto da guadagnare e nulla da perdere, nessuno vi obbliga a fare figli!
Se invece sentite dentro di voi la chiamata ad essere dei bravi genitori, allora datevi da fare e impegnatevi seriamente affinché vostro figlio cresca felice ed equilibrato, con dei sani valori e diventi a tutti gli effetti un adulto responsabile e pronto a sua volta a compiere una scelta importante per la sua vita.
Questa è l'importanza dell'essere genitori.

Nessun commento:

Posta un commento

La moderazione dei commenti è attiva, quindi potrebbe volerci del tempo prima di vedere il vostro commento pubblicato. Siate pazienti e ricordatevi di attivare le notifiche.

o- Tutti possono commentare, anche in forma anonima. (sarebbe carino tuttavia firmarsi con un nick od un nominativo)
o- Non verranno pubblicati commenti provocatori e poco rispettosi del prossimo o commenti con contenuti di natura pubblicitaria.