mercoledì 3 luglio 2013

Transumanesimo, l'apice dell'aberrazione umana



Che cos'è il Transumanesimo? E chi sono i Transumanisti?
In questo post andremo a vedere insieme fino a che punto la mente perversa dell'uomo possa spingersi ed esamineremo insieme uno dei più grandi progetti nato dalla mente malata di un gruppo ristretto di persone, gli Illuminati.
Sto parlando della fusione fra viventi e macchine, del patetico e perverso piano di sostituirsi a Dio e a Madre Natura.
Ecco, questo è ciò per cui i Transumanisti si battono, ed è l'obbiettivo che vogliono raggiungere entro questo secolo.


Molti pensano che la fusione fra uomo e macchina sia solo una cosa da film di fantascienza, ben lontana dalla realtà.
La verità è che il processo di transizione è già cominciato, e noi non ce ne siamo resi conto!
Un esempio evidente lo si ha osservando i progressi della medicina degli ultimi decenni. Ormai la gente se ne va in giro con protesi di arti artificiali e si stanno già progettando organi artificiali in grado di sostituire quelli umani, evitando così le liste di attesa per i trapianti di organi.
 I progressi delle nanotecnologie consentiranno nei prossimi anni di inserire nano-robot all'interno dei vasi sanguigni che svolgeranno la stessa funzione dei globuli rossi e in più potranno essere aggiornati continuamente con nuovo software che gli consentirà di eliminare agenti patogeni e infezioni, come delle specie di globuli bianchi.
Voi direte... beh che male c'è, dopotutto è per salvare la vita alle persone. In realtà vi dico, il passaggio da quello alla totale transizione uomo-macchina è breve.

Si prevede che entro il 2029 l'uomo sarà in grado di creare intelligenze artificiali (IA) che riproducano perfettamente l'intelligenza umana
I Transumanisti prevedono inoltre  che entro la fine del secolo (ovvero entro il 2100) l'uomo sarà totalmente fuso con le macchine fino al punto che non soffrirà più la morte, non si ammalerà, non avrà più sesso, non dovrà partorire figli e potrà manipolare il mondo circostante come vorrà. I dati all'interno del nostro cervello potranno essere scaricati o caricati così come oggi noi facciamo con gli hard disk o le chiavette USB e tanto altro ancora... 
Questa specie di uomo-macchina si chiamerà Homo Evolutis e andrà a sostituire l'uomo attuale ovvero l' Homo Sapiens.

La cosa inquietante è che il loro progetto non riguarda solo l'uomo, la fusione riguarderà infatti anche animali e piante fino a giungere alla diffusione delle intelligenze artificiali nell'intero universo, in un qualcosa che loro chiamano Singolarità. Anche se la mia mente (da "povero mortale") non riesce ancora a concepire una simile pazzia e come vogliano fare per attuarla.

Non so voi... ma a me tutto questo fa venire la pelle d'oca, oltre al disgusto che non posso fare a meno di provare in queste situazioni.
Io spero comunque che queste persone non riescano mai nel proprio intento, anche perché bisogna fare ancora i conti con un ipotetica estinzione di massa e con l'appuntamento con l'asteroide Apophis per il 2036. Io spero per il bene dell'Universo che l'uomo si estingua prima di arrivare a tutto questo.

A questo punto alcune domande sorgono spontanee...

E se tutto questo non avesse delle buone intenzioni, come vogliono far credere? E se la singolarità non sia altro che un modo dell'uomo per controllare l'universo?

Ciò che vogliono sarà realmente applicato a tutta l'umanità? O vi saranno come al solito differenze di classe, creando così uomini di serie A e uomini di serie B? Ci troveremo difronte ad una nuova forma di razzismo e sfruttamento?

E se noi umani perdessimo il controllo delle intelligenze che noi stessi abbiamo creato?

Vale davvero la pena rinunciare a ciò che siamo in nome dell'illusione di un "uomo migliore"? I miglioramenti che vogliono sono davvero necessari? O si possono trovare altre strade, per "migliorarci" senza andare ad intaccare e buttare via ciò che siamo realmente?

Ora io non so se tutto questo accadrà realmente o se sono solo fantasticherie di un gruppo ristretto di esaltati, ma in ogni caso giudicate voi stessi quale sia la verità.
Io invito, tutti voi che leggerete, ad andare a cercare maggiori informazioni su internet riguardo a ciò che ho scritto. Vi invito ad andare a vedere con i vostri occhi fino a che punto la mente perversa dell'uomo può arrivare.

E se anche voi, come me, vi state chiedendo come si può fare per impedire che tutto ciò accada... beh non lo so, non ho una risposta certa a questo.
Io dico solo che secondo me l'unico "antidoto" contro questa aberrazione è il ritorno alle nostre origini. Solo riavvicinandoci a Madre Natura potremo raggiungere un livello "superiore".
Avvicinatevi quindi, ritornate al seno di vostra madre e insegnate agli altri a fare lo stesso se volete realmente fermare l'avanzata della corruzione e della perversione umana.
Anche i piccoli gesti a volte possono cambiare il mondo...

5 commenti:

  1. Sono d'accordo, l'unico antidoto è un ritorno all'Origine, alla Natura selvatica, a nostra Madre, non nel senso di un ritorno al passato (impossibile) o di un ingenuo primitivismo completamente anti-tecnologico, ma nel senso io penso di un'evoluzione culturale, filosofica, spirituale e anche tecnologica (qualsiasi civiltà umana ha avuto la sua tecnologia) che rinunci definitivamente all'antropocentrismo e alla tecno-crazia, con i suoi sogni aberranti di controllo e manipolazione della natura. Cercare invece strade nuove (vedi per esempio la permacultura) ma che ritrovino l'antico principio, comune a tutte le civiltà antiche e animiste - secondo il quale la Natura non è un ammasso di oggetti manipolabili, ma è un insieme misterioso di Forze, enigmatiche, sottili, imprevedibili, potentissime e divine, che l'uomo può "addomesticare" in parte solo se vi si accosta con timore e rispetto e saggezza, in un rapporto di mutuo equilibrio, rispetto e dialogo, mentre invece se affronta la Natura considerandola un oggetto piegabile alla propria volontà, si comporta come l'apprendista stregone: il suo "controllo" è in realtà solo un'illusione, e prima o poi la Madre si risveglierà, si ribellerà ed esploderà (come sta già succedendo) con una Potenza e una violenza direttamente proporzionali alla nostra ottusa, cieca Volontà di Controllo, Spiegazione e Dominio.

    RispondiElimina
  2. http://de-crea-zione.blogspot.it/2013/07/ecologia-profonda-e-animali.html

    RispondiElimina
  3. http://de-crea-zione.blogspot.it/2013/07/haiku-postumano.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, per il link e per il collegamento a questa pagina.

      Elimina
  4. Sono d'accordo con la tua analisi.
    La "strada" migliore per "migliorarci" senza andare ad intaccare e buttare via ciò che siamo realmente credo sia il ritorno dell'essere umano all'armonia e la bellezza della "partecipazione" all'interno della Natura, da pari a pari con gli altri esseri viventi, non da dominatori.
    Anche le piccole azioni sono importanti.
    Auspico anche grandi azioni condivise.

    Ciao.
    Tiziano

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è attiva, quindi potrebbe volerci del tempo prima di vedere il vostro commento pubblicato. Siate pazienti e ricordatevi di attivare le notifiche.

o- Tutti possono commentare, anche in forma anonima. (sarebbe carino tuttavia firmarsi con un nick od un nominativo)
o- Non verranno pubblicati commenti provocatori e poco rispettosi del prossimo o commenti con contenuti di natura pubblicitaria.